CASTING

blitz169web.jpg - 46.80 Kb

IL “CASTING” DEL PONTE DEL SORRISO:
www.facebook.com/ilpontedelsorriso


blitz169web.jpg - 46.80 Kb

Con una conferenza stampa rallegrata dalla presenza di tanti bambini, mercoledì 7 marzo è stato presentato in anteprima “Casting“, il nuovissimo video del Ponte del Sorriso. Un lavoro artistico di forte impatto emotivo e sociale, frutto di un gioco di squadra che ha coinvolto importanti soggetti del mondo della comunicazione. A partire da la nota agenzia pubblicitaria Saatchi & Saatchi, la “iena” Nik Bello, la casa di produzione Movie Magic International, diretta da Giorgio Borghi, il regista Gigi Cassano, il direttore della fotografia Alessandro Bolzoni, l’agenzia di casting “Face & Place”, il fonico Tiziano Crotti, di  “Disc to disc”, che ha curato la post produzione di audio e musica, “Band” per la post produzione video, il montatore Stuart Greenwald,  lo speaker Guido Ruberto, una delle voci maschili più conosciute in Italia nel mondo della pubblicità. Tutti hanno messo a disposizione professionalità e tempo per il Ponte del Sorriso.

 

pontesorrisoframe4web.jpg - 109.04 Kb pontesorrisoframe3web.jpg - 70.64 Kb
Quando si pensa ad uno spot televisivo che possa essere divulgato dai media – ha affermato Riccardo Cappello, Responsabile della raccolta fondi del Ponte del Sorriso – il problema è ottenere, a costo zero, un prodotto di qualità, che faccia riflettere e arrivi dritto al cuore. Rivolgersi ai creativi della Saatchi & Saatchi è stata un’idea azzeccata e non solo per l’ottimo risultato. Grande è stato fin da subito il loro contagioso entusiasmo. Un entusiasmo che ci ha molto colpito, come l’immediata disponibilità della Movie Magic International e di tutti coloro che hanno contribuito”.
Il video ritrae dei bambini che finiscono sotto le grinfie della “iena” Nik Bello.  Trattandoli come fossero degli adulti, Nik pone loro alcune domande molto difficili o addirittura incomprensibili. Le reazioni dei piccoli sono molteplici: c’è chi rimane in assoluto silenzio, chi risponde secondo la logica infantile, chi ancora, con le lacrime agli occhi e il magone, spiega al “cattivissimo” intervistatore di non saper leggere.
Ogni volta che Nik metteva in difficoltà i bambini durante le riprese – ha raccontato Emanuela Crivellaro, Presidente del Ponte del Sorriso – l’impulso sarebbe stato quello di entrare sul set e portare via i piccoli. Nik era bravissimo a controllare le proprie emozioni, rimanendo impassibile. Era così però che doveva comportarsi per ottenere reazioni spontanee. Poi, alla fine, però, faceva loro una battuta e offriva una caramella”.

pontesorrisoframe2web.jpg - 75.64 Kb pontesorrisoframe1web.jpg - 77.83 Kb

“Provo grande entusiasmo nell’aver aderito a questa operazione – ha dichiarato Nik Bello – . I bambini hanno una forza e personalità incredibile, io non ho fatto altro che farmi travolgere dalla loro energia”.
Il messaggio che il video vuole far arrivare al pubblico, come poi appare nel claim, è quello che non è giusto trattare i bambini come dei piccoli adulti. A maggior ragione se si trovano ricoverati in ospedale. Una convinzione alla quale arriva anche chi guarda il video perché si passa dalle prime inevitabili risate per le risposte dei piccoli, all’essere in imbarazzo percependo il loro disagio, il loro “sentirsi fuori luogo”. Ecco poi spiegata la mission del Ponte del Sorriso Onlus: realizzare un ospedale “a misura di bambino”, un polo di eccellenza sanitaria che accoglie e cura anche attraverso il gioco e il sorriso.
Sono felice di essere stato coinvolto in questo progetto che mi tocca da vicino – haaffermato Giorgio Borghi, Direttore generale della Movie Magic International
essendo Varese la mia città. Raramente capita di poter contribuire concretamente ad una causa come questa e riuscire allo stesso tempo a divertirsi e riempirsi il cuore.  Produrre questo spot è stata un’ esperienza piena di sorprese, come sempre quando si è a contatto con i bambini, che rendono ogni cosa fantasiosa ed allo stesso tempo poetica. L’innocenza dei bimbi messi di fronte alla nostra candid camera ha creato delle situazioni indimenticabili che spero possano colpire il cuore di molti e aiutare l’associazione nell’ambizioso progetto di creare un ospedale dedicato ai più piccoli. Vorrei ringraziare tutti coloro che per conto di Movie Magic si sono fatti contagiare dall’entusiasmo e hanno prestato la propria professionalità per realizzare questo spot”.
Il progetto “Casting”, ideato da Alessandro Orlandi, Luca Pannese e Luca Lorenzini si è concretizzato in uno spot di 30 secondi, appositamente confezionato per la televisione, nella colorata e divertente pagina di facebook www.facebook.com/ilpontedelsorriso sulla quale appaiono un video di 3 minuti e i casting di sette bambini: Davide, Gaia, Lorenzo, Matteo, Lucrezia, Antonio e Andrea.  Una pagina assolutamente da visitare, on line su anche su Youtube: http://www.youtube.com/ilpontedelsorriso

Saatchi
& Saatchi ha inoltre regalato al Ponte del Sorriso un nuovo logo. Realizzato dall’art director Davide Vismara, il logo è uno studio delle iniziali P d S che da semplici lettere si trasformano nel musetto di un simpatico orsacchiotto, o di qualunque altro personaggio che la fantasia di ognuno richiama, con il naso rosso e il sorriso. Una fresca e moderna immagine dunque.
Un ringraziamento anche al team multimediale del Dipartimento SITRA dell’Azienda Ospedaliera di Varese, a Cristiano Corvino ed Enzo Giuliani che hanno girato le immagini della sala giochi della Pediatria di Varese che appaiono nella parte finale del video, e a tutti i bambini che hanno partecipato al casting.
Grazie alla traduzione in lingua inglese e alla rete dei social network, la filosofia del Ponte del Sorriso è pronta per “andare in giro per il mondo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *