PREMIO FIMP

FIMP_img_4954 rit1rid

UN ALTRO GRANDE RICONOSCIMENTO NAZIONALE AL PONTE DEL SORRISO – Genova 27 settembre 2012


La pediatria italiana premia ancora la filosofia del Ponte del Sorriso, con un importantissimo riconoscimento nazionale, assegnato dalla Federazione Italiana Medici Pediatri, alla quale aderisce il 90% dei medici pediatri di famiglia. Un’onorificenza, che la FIMP ha voluto istituire per la prima volta nella sua storia e destinare al Ponte del Sorriso Onlus per il “miglior messaggio mediatico a favore dell’infanzia”.
Nella foto Emanuela Crivellaro con Giuseppe Mele, Presidente FIMP, la Iena Nick il Bello, Paola Rolli, Vice Art Director Saatchi & Saatchi

 

 

Grazie alla famosa agenzia pubblicitaria Saatchi & Saatchi che ha saputo tradurre in spot la mission della fondazione, e alla Movie Magic International che ne ha prodotto il video, è stato possibile diffondere su larga scala, il principio che il bambino in ospedale non è un piccolo adulto, ma prima di tutto un bambino, principio che sta alla base di tutta l’attività del Ponte del Sorriso Onlus.

La consegna a Emanuela Crivellaro, che ha potuto parlare del futuro polo materno infantile di Varese, è avvenuta durante la cerimonia inaugurale del convegno nazionale, prestigioso evento pediatrico italiano, a Genova, giovedì 27 settembre, alla presenza delle massime autorità pediatriche sanitarie e politiche, tra i quali anche il senatore Ignazio Marino. Sono intervenuti la nota psicoterapeuta Maria Rita Parsi, la Iena Nick il Bello, protagonista, con i bambini, del video, che, con simpatiche battute, ha spiegato quanto sia stata significativa per lui questa esperienza e il Vice Art Director della Saatchi Paola Rolli, chiamata a rispondere sul tema del rapporto bambini e pubblicità.

“Come giocattoli in vetrina” questo il titolo del congresso, della durata di tre giorni, che vuole lanciare l’allarme su un tema delicato, come spiega il Presidente FIMP dr. Giuseppe Mele “Bambini e adolescenti ci guardano ammiccanti, sensuali dalle immagini pubblicitarie. Qualcosa è accaduto al loro mondo, qualcosa ha infranto i confini della età infantile, distorcendone la loro immagine. Al di là delle stravaganze della pubblicità commerciale, i piccoli che una volta erano semplicemente bambini, oggi si presentano e si comportano come piccoli adulti. Qualcosa ha reso indistinto e confuso il confine tra età infantile ed età adulta ed ha indebolito il guscio che proteggeva i bambini, separandoli dalle precoci esperienze non loro. I bambini non sono più tali”.

Ecco quindi, quanto mai sia attuale e socialmente necessario, un ospedale come Il Ponte del Sorriso, che, ponendo al centro l’interesse dei minori, tutela e difende il diritto dei bambini di essere bambini.

Come sottolinea anche il Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliera dr. Callisto Bravi “Questo riconoscimento a livello nazionale è un’ulteriore conferma di come la strada intrapresa per il futuro dell’Ospedale del Ponte sia quella giusta. Grazie alla filosofia del Ponte del Sorriso, ben rappresentata dal video che la riassume, il nuovo polo materno infantile di Varese sarà davvero, come recita il titolo del riconoscimento assegnato dalla FIMP, a favore dell’infanzia.

Dopo quello della Società Italiana di Pediatria a Roma in maggio, questo è il secondo prestigioso premio che il Ponte del Sorriso riceve dal mondo pediatrico a livello nazionale. “E’ un segnale molto  importante del fatto che Il Ponte del Sorriso ha valicato i confini provinciali ed è ormai identificato come un ospedale innovativo per la salute ed il benessere dei bambini, un ospedale del futuro di cui tutto il nostro territorio dovrebbe esserne orgoglioso. E’ un premio che condividiamo con tutti i nostri volontari e i tantissimi benefattori che credono in questo progetto.” afferma soddisfatta, Emanuela Crivellaro.