CON JUST PER LA RICERCA SULL’AUTISMO

I-video-del-ponte

Fondazione Just Italia si impegna tutti i giorni a dare vita a una possibilità di cambiamento per tante persone e per questo ogni anno è attivo un bando nazionale che consente alle organizzazioni no-profit di presentare progetti di ricerca scientifica o assistenza sociale. Un bando molto prestigioso per chi lo vince, sia per la consistente cifra di 300mila euro che per lo spessore dei contenuti, sia perché un solo progetto viene finanziato.

A febbraio si è concluso l’iter di selezione, che dai numerosi progetti candidati ha portato a soli tre progetti finalisti, tra i quali quello de Il Ponte del Sorriso Onlus dal titolo “Tiriamoli giù dalla luna”. La scelta definitiva  è stata indicata da circa 24mila incaricati alla vendita Just in tutta Italia, che a gran voce hanno scelto proprio il progetto messo a punto dalla fondazione Il Ponte del Sorriso con il dr. Rosario Casalone del Laboratorio di Genetica e il dr. Matteo Ferri del reparto di Neuropsichiatria Infantile della ASST Sette Laghi. Si tratta di un’importantissima ricerca scientifica sull’autismo, a livello mondiale firmata Il Ponte del Sorriso Onlus, che porterà grande prestigio al nuovo polo materno infantile.

I bambini con autismo sono chiamati figli della luna perché sembrano vivere in un altro mondo, spesso belli, ma chiusi in una bolla nella quale è difficile entrare. Una sindrome frequente nei bambini, che colpisce un bambino su 100, ancora complicata da diagnosticare, dalle cause ancora poco conosciute, con terapie ancora da scoprire. Questi bambini chiedono diagnosi raffinate e terapie personalizzate per una migliore qualità di vita. Con questa ricerca scientifica, attraverso la genetica e la neurofisiologia, si cercherà di dare loro una risposta.

Una conferma importante sul valore scientifico della Ricerca è venuta da AIRIcerca (Associazione internazionale dei ricercatori italiani nel mondo) che ha affiancato Fondazione Just Italia nella valutazione delle proposte da sostenere, promuovendo il Progetto de “Il Ponte del Sorriso” per la metodologia scientifica e  i contenuti di sostenibilità e affidabilità.

 

Fondazione Just Italia ha dunque realizzato una campagna di solidarietà dal titolo “Facciamo riconoscere”, attraverso la quale finanzierà con 300mila euro, il progetto di ricerca.

 

Esprime la sua soddisfazione Marco Salvatori, Presidente di Fondazione Just Italia e di Just Italia S.p.a.: «Con il progetto “FACCIAMOCI RICONOSCERE!” vogliamo idealmente dare voce a tanti bambini autistici che non conosciamo perché sono silenziosi e “misteriosi“; attraverso il sostegno alla Ricerca vogliamo contribuire a conoscere meglio gli aspetti tuttora oscuri di questa malattia. L’auspicio è che la migliore conoscenza porti a diagnosi precoci, terapie personalizzate e restituisca speranze e futuro a tante famiglie».

 

A sua volta Emanuela Crivellaro, Presidente de “Il Ponte del Sorriso”, commenta: «La missione della nostra Organizzazione è quella di migliorare l’assistenza pediatrica e consentire a ogni bambino e alle sua famiglia di guardare con fiducia al futuro. Con il progetto che potremo realizzare grazie al supporto di Fondazione Just Italia, ci auguriamo che tanti bambini silenziosi possano “farsi riconoscere”. La Ricerca parte dal presupposto che ogni paziente ha una propria unicità; indagando sulle possibili mutazioni e alterazioni di geni – fino ad ora mai indagati – sia dei bambini che delle famiglie, sarà possibile formulare diagnosi più tempestive e interventi terapeutici sempre più personalizzati».

 

GUARDA IL VIDEO